CITTA' CONNESSA

Atri si dota di Wi-Fi gratuito grazie a bando europeo

Il Comune di Atri è tra i Comuni Europei ad aver ricevuto, dopo la partecipazione a uno specifico bando, il voucher di 15mila euro assegnati dall’Unione Europea per l'installazione della rete WiFi4EU. I lavori sono da poco terminati e d’ora in poi, gratuitamente, ci si può collegare a Internet in diversi punti, sia interni che esterni, della città ducale. È sufficiente collegarsi alla rete Wifi4EU e cliccare (o fare tap) sul tasto Login. In particolare gli access point esterni sono: Piazza Duomo, Piazza Duchi Acquaviva, il Belvedere Vomano, Colle della Giustizia, Viale Umberto I (Scuola Primaria). Quelli interni sono: il Teatro Comunale, le Cisterne Romane e la Sala Consiliare di Palazzo Acquaviva, il Palazzo Cardinal Cicada, il Museo Etnografico e la Biblioteca Comunale di Palazzo Illuminati.

Il bando riguarda un progetto della Commissione Europea che mira a fornire ai cittadini e ai visitatori un accesso a Internet di alta qualità in tutta l'UE tramite hotspot Wi-Fi gratuiti in spazi pubblici quali parchi, piazze, uffici pubblici, biblioteche e centri sanitari. Atri nel 2020 fu tra i 947 Comuni dislocati in tutta Europa vincitori della quarta call di WiFi4EU, tra le oltre 8600 domande pervenute. Il Comune di Atri riuscì a spuntarla tra migliaia di municipalità italiane ed extranazionali nella rincorsa al finanziamento, il 98% dei voucher fu assegnato nel primo minuto di apertura del bando.

 “Il progetto WiFi4EU – affermano il Sindaco Piergiorgio Ferretti e il Vice Sindaco di Atri, Domenico Felicioneè solo uno degli obiettivi raggiunti all’interno del processo di digitalizzazione della pubblica amministrazione di Atri. La migrazione di oltre l’80% dei servizi di incasso su PagoPA, l’app IO, l’introduzione di SPID e CIE come strumenti di identificazione per il pagamento della TARI e la fibra superveloce a mille megabit contribuiscono a uno snellimento della burocratizzazione e a una ottimizzazione della macchina amministrativa comunale senza precedenti. Ringraziamo il Responsabile dei Servizi informatici dell’ente Valter Papile che ha seguito il progetto sin dall'inizio”.