Domenica 10 aprile 2022 giornata in AMP

Pulizia delle pinete, monitoraggio del fratino
e sensibilizzazione con le associazioni

Insieme per il Parco Marino, è questo il titolo della giornata di pulizia di spiagge e pinete organizzata nell’AMP Torre del Cerrano per il 10 aprile 2022 per recuperare l’appuntamento spostato in precedenza a causa del maltempo. L’iniziativa è alle ore 9 nello chalet del Parco, nei pressi della Torre di Cerrano, dove le Guide del Cerrano terranno, per i partecipanti, una lezione di educazione ambientale dal titolo “Torre del Cerrano tra storia e natura” e, a cura del WWF e dell’AMP, si parlerà del progetto Salvafratino. La giornata verrà anche dedicata al Project Networking per la tutela della costa e del mare: Life Delfi e Life Calliope, Interreg MPA Newtorks, CASCADE e NET4mPLASTIC in collaborazione con i vari partner. La giornata vedrà, tra tanti, la partecipazione degli studenti e dei docenti del Polo Liceale “L. Illuminati” Atri che sta portando avanti il progetto “Plastiche in circolo”.

Alle 10 inizierà la pulizia delle pinete litoranee con la consegna del materiale (guanti, buste e bastoncini appuntiti) a chi non ne è fornito. Chi, invece, possieda attrezzature utili può portarle con sé. La pulizia della spiaggia insieme ai volontari e alle associazioni è sempre un’iniziativa importante e coinvolgente, ma in questo periodo delicato per la natura, è fondamentale coordinare le attività al fine evitare il calpestio eccessivo delle aree di nidificazione con la conseguente distruzione dei nidi. Proprio per questo motivo queste attività, utilissime, ma al tempo stesso delicate, vengono coordinate dall’area marina protetta. In ogni caso, le Guide del Cerrano forniranno indicazioni sulla raccolta e sui processi di differenziazione dei rifiuti. Dopo questo approfondimento ci saranno due gruppi, capitanati almeno da due guide, che partiranno uno verso il torrente Cerrano e l’altro verso il torrente Foggetta. Si interverrà nella raccolta dei rifiuti (plastica, lattine, vetro, ecc.), sparsi lungo le pinete e i fossi d’acqua proprio per evitare il calpestio delle aree di nidificazione. Un gruppo più ristretto di volontari del progetto Salvafratino si occuperà del monitoraggio dei nidi presenti in spiaggia, mentre le Guide del Cerrano si occuperanno di portare avanti azioni di informazione e divulgazione sulle regole presenti in AMP, in particolare sul divieto di cani in spiaggia dal primo marzo al 30 luglio.

L’iniziativa, dedicata anche alle famiglie e ai bambini, si svolgerà in collaborazione con le associazioni di protezione ambientale del territorio (ASD Guide del Cerrano, Agesci, Pros Onlus, Italia Nostra, Marevivo, Rifiuti Zero Abruzzo, Paliurus, Lega Navale Italiana sezione di Pineto, FIAB Teramo, FAI Delegazione di Teramo, Legambiente, WWF, Touring Club Italiano Club di territorio di Pescara, Centro Studi Cetacei, Conalpa, Guardie Ecozoofile Nazionali, Guardie Ambientali Italicum, Guide del Borsacchio, Protezione Civile Silvi, Croce Rossa Italiana, VOPC Aquile del Parco ETS Onlus Pineto). Tutti gli amanti del mare sono invitati a partecipare. La pulizia avverrà verso Sud e verso Nord con la possibilità di lasciare le buste piene in prossimità dei sottopassi ferroviari e degli accessi all’arenile che si indicheranno alla partenza. In caso di maltempo l’iniziativa sarà rinviata a data da destinarsi.

“Siamo molto orgogliosi di proporre la giornata di pulizia delle spiagge e delle pinete – dichiara il Presidente dell’AMP Fabiano Aretusi – anche nell’ottica del networking e della divulgazione delle attività dei vari progetti di cui questa Area Marina Protetta è partner e sito pilota di importanti azioni e ricerche scientifiche. L’iniziativa è frutto della preziosa collaborazione tra tante associazioni ambientaliste del territorio e può contare su tanti cittadini sensibili a queste tematiche. Ringraziamo, tra gli altri, il Dirigente Scolastico Daniela Magno insieme ai docenti ed agli studenti del Polo Liceale Illuminati di Atri, le Università del Molise e di Ferrara, il Centro Studi Cetacei, gli operatori della piccola pesca artigianale che collaborano nei vari progetti, tutte le associazioni e tutti coloro che hanno organizzato e quanti parteciperanno”.