UN CANTIERE DI IDEE NEGLI...INCONTRI A DISTANZA

LE STATUE DEI DUE SIMPOSI INTERNAZIONALI
VANNO RESTAURATE E VALORIZZATE

Da qualche settimana un gruppo di cittadini atriani, complice il Covid, si incontra via etere per discutere dei problemi che riguardano la nostra città, per parlare insieme di argomenti di comune interesse, per cercare di proporre delle idee interessanti, che potrebbero essere recepite e condivise anche dalle Istituzioni.

Il primo incontro ha avuto per oggetto le statue che sono state il prodotto dei due simposi ideati e organizzati dal compianto Nino Bindi, con la direzione artistica del maestro Ireneo Ianni, negli anni 1995 e 1996; si è parlato non solo del loro degrado a causa degli agenti atmosferici  e per colpa dei vandalismi sempre più frequenti, ma anche di una loro dignitosa collocazione in siti idonei al loro pregio.

Qualcuno ha proposto di porle in appositi spazi della Villa Comunale, altri hanno pensato che potrebbero essere sistemate all’interno della città, e così, mettendo le statue vicine ad immobili storici, si verrebbe a creare un percorso virtuoso che potrebbe rappresentare un notevole richiamo turistico. In ogni caso sarebbe opportuno contattare il maestro Ianni che saprebbe sicuramente indicare la soluzione più adeguata.

Qualsiasi possa essere un domani la scelta dell’Amministrazione, si è comunque condivisa la necessità che le statue vengano opportunamente restaurate, ripulite, protette con appositi prodotti e debitamente identificate, illustrando con didascalie il nome dell’opera, l’autore, una breve spiegazione del loro significato.

In conclusione, si è voluto rimarcare e far sapere a quanti lo ignorano, che gli artisti che hanno scolpito le tante statue in marmo di Carrara e in pietra della Majella hanno un ottimo rilievo internazionale, per cui Atri ha un patrimonio di grande importanza, che non deve essere trascurato, ma valorizzato e pubblicizzato.

Gli incontri sono sempre molto partecipati, gli argomenti vengono affrontati da ogni punto di vista e sempre in maniera seria e approfondita. Sarà nostra cura farne conoscere contenuti ed esiti utilizzando tutti i mezzi di comunicazione possibili, affinché la partecipazione possa aumentare e si possano moltiplicare tutte le idee e le proposte aventi come unico scopo la tutela ed il miglioramento della nostra Atri.

L'addetto Stampa Claudio Varani