NUMEROSA PARTECIPAZIONE

Bandi per finanziamento progetti di rilevanza
sociale di Regione Abruzzo e Fondazione Tercas

Il Comune di Atri incontra associazioni, cooperative, Onlus
e organizzazioni di volontariato per illustrare dettagli

- martedì 23 marzo 2021, in video conferenza -

 

A seguito della pubblicazione dei Bandi della Regione Abruzzo e della Fondazione Tercas volti a finanziare progetti di rilevanza sociale e di volontariato, su iniziativa dell’Amministrazione Comunale, è stato organizzato per domani - martedì 23 marzo 2021 - alle ore 15, un incontro in video conferenza per limitare il contagio da Covid-19, aperto a tutte le associazioni che si occupano di sociale, alle cooperative sociali, alle Onlus, alle Organizzazioni di Volontariato operanti nel territorio comunale al fine di illustrare i dettagli dei relativi bandi e offrire consulenza per la redazione dei relativi progetti con finalità sociali che costituiscono un’interessante opportunità per il territorio e per tutti i potenziali beneficiari dei contributi.  Hanno aderito ben 25 associazioni le quali, entro la mattinata di domani, riceveranno il link per poter partecipare.

Siamo molto felici della numerosa partecipazione a questo appuntamento delle associazioni e delle realtà che operano nel sociale del nostro territorio – dichiara il Sindaco di Atri, Piergiorgio Ferrettisarà una occasione per far conoscere meglio le opportunità che i bandi regionali e della Fondazione Tercas offrono a questo settore. Come Amministrazione abbiamo deciso di aiutare queste preziose realtà anche offrendo un supporto nella stesura dei progetti. Un piccolo segno di vicinanza e aiuto a quanti, spesso silenziosamente, fanno tanto per il bene della nostra comunità e in particolare di chi ha bisogno. Parteciperanno all’incontro anche l’Assessora la Sociale del Comune di Atri Alessandra Giuliani e l’Assessore con delega alle progettualità Domenico Felicione, nonché i responsabili dei due servizi, al fine di dare anche una consulenza alle associazioni che volessero rispondere ai bandi. Considerando che sono 25 associazioni a partecipare, abbiamo optato per un incontro in videoconferenza”.