PRESTIGIOSO RICONOSCIMENTO

Lo Zoli di Atri contro la violenza di genere

L’Istituto Tecnico Economico raddoppia: due lavori premiati al II Contest nazionale “DONNE:
DIRITTO ALLA VITA SENZA VIOLENZA” organizzato dall’Università di Camerino e ActionAid

Nuovo importante successo per l’Istituto Tecnico Economico “Adone Zoli” di Atri. Mercoledì 3 giugno sono stati premiati gli alunni della IIM e della VM, che hanno partecipato al Contest nazionale “Donne: diritto alla vita senza violenza”, organizzato dall’Università di Camerino. Il concorso, promosso in collaborazione con ActionAid, aveva come obiettivo sensibilizzare sulle tematiche della parità di genere e sulla cultura della non-violenza e ha visto la partecipazione di diversi Istituti Superiori, che si sono cimentati in differenti forme espressive.

Durante una videoconferenza a cui ha preso parte il Rettore in persona, gli studenti sono stati invitati a presentare i loro lavori, differenti ma altrettanto interessanti. I ragazzi di seconda hanno ideato un numero monografico di una rivista sulla violenza di genere, “Rompiamo il silenzio delle innocenti!”, dove hanno inserito articoli di cronaca, editoriali, dati, lettere, interviste, testimonianze; il gruppo di quinta ha girato il video “Ci sono anch’io”, in cui si evidenzia che il mondo del lavoro è ancora permeato dalla discriminazione di genere, che impedisce alla nostra società di essere davvero moderna.

I lavori fanno parte delle attività del “Progetto Legalità”, coordinato dalle prof Monica Angelici e Daniela Brigidi, all’interno dei quale la violenza di genere riveste un ruolo di primo piano.

“Sono onorata per il prestigioso riconoscimento ricevuto, che è senza dubbio il risultato del lavoro, dell’entusiasmo e della passione che quotidianamente ci vede coinvolti nell’impegnativo compito di educare i nostri ragazzi”, dichiara la Dirigente Scolastica Paola Angeloni, “La partecipazione a iniziative così meritorie rappresenta per la nostra Scuola un importante segnale di attenzione verso un tema delicato e, purtroppo, quanto mai attuale, sul quale è necessario non spegnere mai i riflettori. Desidero ringraziare gli studenti premiati e le insegnanti che li hanno coordinati con grande professionalità anche in questo periodo di emergenza”.

Non è la prima volta che lo Zoli si distingue in tale competizione, che già lo scorso anno aveva visto protagonista la studentessa Lucrezia De Felicibus, premiata anche in quest’occasione con la VM.

Prof.ssa Monica Angelici, I.T.E. “Zoli”, Atri (TE)