ATRI: INSIEME SI PUO'

Riqualificata l’area giochi della scuola dell’infanzia grazie
alla cooperazione tra genitori, docenti e comune

L’area giochi presente nel giardino della scuola dell'infanzia di Viale Risorgimento ad Atri è stata completamente riqualificata. L’iniziativa è nata dalla preziosa sinergia tra alcuni genitori e insegnanti con l'Amministrazione Comunale. Gli interventi si sono resi necessari per i danni provocati (al verde, alla recinsione e ai giochi) in particolare dalla nevicata del 2017. I genitori coordinati dalle rappresentanti di classe, facendo proprie le preziose indicazioni fornite dalle insegnanti e dopo un primo intervento di ripristino del verde e delle recinzioni effettuato dal Comune, si sono incontrati in quattro giornate per ripulire e sistemare l'area anche mediante l'acquisto di piccolo materiale per sostituire e migliorare la condizione dei giochi.

Ne è venuta fuori quella che definirei una best practice, una buona pratica – commenta l’Assessora ai Servizi Sociali e all’Associazionismo e volontariato del Comune di Atri Alessandra Giuliani - di cooperazione tra pubblico e privato che ha consentito di rimettere nella disponibilità della scuola e dei 70 bambini circa frequentanti il plesso dell'infanzia un'area per lungo tempo rimasta inutilizzata. Voglio ringraziare il Sindaco Piergiorgio Ferretti per aver autorizzato gli interventi a mezzo dell'ufficio tecnico del Comune, il dirigente scolastico Achille Volpini, tutte le insegnanti della scuola dell'infanzia, coordinate dalla responsabile Mariagabriella Sorgentone, le quali hanno scelto di investire la modesta somma regalata loro dai genitori come premio di fine anno nell'acquisto del materiale occorrente. Ringrazio anche le rappresentanti di classe Moira Di Febbo, Francesca Lodi e Angelica Colleluori le quali hanno coordinato i genitori nel lavoro portato avanti. Proprio i genitori sono stati il valore aggiunto di questo partenariato: il loro tempo e le loro energie sono stati indispensabili all'ottenimento del risultato finale. Nel rivolgere un plauso a tutti i cittadini che forniscono già il loro apporto volontario, ad esempio nei settori della pulizia e del decoro, invito a diffondere ulteriormente questa buona pratica che dimostra senso di appartenenza e amore per la comunità e che rappresenta per ogni amministrazione un indiscutibile valore aggiunto”.