Questa è una email di contatto dal sito http://www.indialogo.info/ inviata da: francesco carlomagno 

Grazie Direttore, del bellissimo ricordo di Giovanni. Bello davvero. Buona giornata e buona domenica, francesco.

Questa è una email di contatto dal sito http://www.indialogo.info/ inviata da: Raffaele Pavone
leggo  sempre con piacere il vostro periodico

Questa è una email di contatto dal sito http://www.indialogo.info/ inviata da:Raffaele Pavone
Leggo con molto interesse il periodico "In dialogo", Spero tanto che i cattolici si sveglino da quel torpore che li attanaglia e che possano tornare ad essere ei veri protagonisti nella politica sia territoriale che nazionale.
Cerchiamo di non dimenticare alcuni protagonisti che hanno fato la storia del nostro territorio e dell'Italia: Emilio Mattucci, Natali,Gaspari. Ispirati dagli insegnamenti di De Gasperi, don Sturzo,La Pira, Aldo Moro. Un affettuoso saluto. Raffaele Pavone

Questa è una email di contatto dal sito http://www.indialogo.info/ inviata da: giorgio

Caro donpi è vero le tessere si devono incastrare nel mosaico dell'amore per ATRI ma da autentico atriano non vedo tanto amore per la nostra città.Non sò se è vero ma c'è un detto per ATRI
L'atriano dice al suo amico/ospite " Che mi porti
o che mi fai trovare " questo detto rappresenta l'attuale inclinazione dei nostri concittadini.
Dobbiamo svegliarci per dar seguito a tutti i complimenti  che fanno i turisti alle bellezze di ATRI .Grazie dell'ospitalità
giorgio

Questa è una email di contatto dal sito http://www.indialogo.info/ inviata da: francesco carlomagno 

Il servizio sulle campane di Atri mi richiamato alla mente il bel libro di Enzo Bianchi, priore di Bose,Il pane di ieri(Torino,Einaudi, 2008):"Io mi rallegro che nella valle in cui vivo, adombrata da boschi e abitata solo da noi monaci e da qualche anziano,le campane siano ancora libere di suonare, già al mattino alla 5,30 e poi durante il giorno, a ritmare come un tempo l'ordinario e lo straordinario delle nostre vite: le ore del lavoro e del riposo,il ritrovarsi per la preghiera e per i pasti, ma anche l'arrivo imprevisto di un amico attorno al quale stringersi con affetto, l'annuncio pasquale al cuore della notte, la trepida invocazione perché la grandine risparmi il frutto della fatica dei campi..."(p.25). Con molti auguri e complimenti per il vostro lavoro, per la vostra Atri. Cordialmente.

Questa è una email di contatto dal sito http://www.indialogo.info/ inviata da: vincenzo carnevale

grazie perchè continui a regalarci spunti di riflessione, segno che quelle colombe ti proteggono e ci proteggono da quei corvi che non aspettano altro per farci sprofondare nelle tenebre,ma la LUCE prevarra e noi ne siamo certi perchè noi siamo della LUCE...un abbraccio in CRISTO.

Carissimo Paolo
sapevo della testata on line e finalmente l'ho trovata su fb. Sono contento che tu abbia iniziato questa nuova avventura, sperando che contribuisca a costruire il nuovo umanesimo di cui la nostra comunità, e Atri in particolare, ha bisogno. Ti seguirò con affetto e, se lo vorrai, fammi sapere se  e in qual modo posso essere utile alla testata, anche come giornalista.

Un abbraccio.
pio

Cari Amici,
Qui dagli States abbiamo letto il primo numero di "in dialogo", che ci tiene aggiornati sulla vita culturale e sviluppi generali della nostra cara e bellissima Atri. Saremo tra i vostri lettori più assidui.

Complimenti all'Associazione Culturale "Gli Acquaviva" per l'iniziativa, a tutta la redazione per la realizzazione del progetto e un particolare saluto al caro Don Paolo.

Buon lavoro!
Un cordiale saluto,
Giustino e fam.