Pubblicato Martedì, 15 Febbraio 2022
Scritto da Torre del Cerrano


Progetto Salvafratino,

Incontro tra AMP Torre del Cerrano, WWF e Guardia Costiera

Si è tenuto ieri, 14 febbraio 2022, un incontro tra l’AMP Torre del Cerrano, il WWF e la Guardia Costiera, direzione marittima di Pescara, per coordinare l'avvio del progetto Salvafratino. Erano presenti il Presidente dell’AMP Fabiano Aretusi, il direttore dell’AMP Stanislao d'Argenio, la delegata regionale del WWF Abruzzo, Filomena Ricci, e il Tenente di Vascello della direzione marittima di Pescara, Nicola Attanasio. Un incontro molto utile e costruttivo al fine di programmare le attività che verranno messe in campo nei prossimi mesi a tutela di questo piccolo trampoliere.

La stagione riproduttiva del Fratino è in avvio anche sulla costa abruzzese. Il Fratino, Charadrius alexandrinus, è infatti un piccolo uccello trampoliere che nidifica sulle spiagge di tutta Italia da fine marzo a tutto luglio. Una specie purtroppo in fortissimo decremento, nel nostro Paese come in tanti altri, a causa soprattutto dell’antropizzazione delle spiagge naturali e delle pulizie meccaniche delle stesse. Senza le giuste attenzioni queste attività rischiano di distruggere i nidi e le uova e il disturbo da parte di cani e gatti vaganti che si aggiungono ai predatori naturali rappresenta un altro fattore di rischio.

In questi anni, - dichiara il direttore dell’AMP, Stanislao D’Argenio - grazie anche alla sensibilità di tanti volontari e del personale della Guardia Costiera, siamo riusciti a portare avanti un'importante attività di monitoraggio e salvaguardia della specie lungo tutta la costa abruzzese. Questo incontro ci permette di iniziare a programmare le azioni da mettere in campo nei prossimi mesi a tutela del fratino e ringrazio tutti coloro che hanno partecipato per la sensibilità che li distingue e per lo spirito di collaborazione da sempre dimostrato”.