Pubblicato Martedì, 13 Luglio 2021
Scritto da Evelina Frisa


Di Arti e di Mestieri

Cinque mesi di noi a Villa Irelli una giornata per far conoscere
i 5 mesi di attività e annunciare i progetti futuri per ragazze
e ragazzi con disabilità

A cura dell’Opera Sante de Sanctis con la Fattoria Sociale Villa Irelli 

È stato un pomeriggio ricco di emozioni e positività quello che hanno vissuto i partecipanti all’iniziativa ‘Di arti e di mestieri. Cinque mesi di noi’ curato dall’Opera Sante de Sanctis con la Fattoria Sociale Villa Irelli che si è svolto sabato 10 luglio 2021. Protagonisti i circa 20 ragazzi e ragazze con disabilità, dai 15 anni in su, che da cinque mesi stanno seguendo i laboratori Fattoria Sociale Villa Irelli, a Castelnuovo Vomano, nel comune di Castellalto (TE), nell’ambito del progetto. Sono stati loro a dimostrare agli ospiti presenti quanto hanno appreso in questi mesi. I referenti dell’iniziativa, invece, hanno spiegato i benefici avuti dal punto di vista formativo, sociale e emotivo e relazionale per tutti loro e per le loro famiglie. Tra gli intervenuti - dopo i saluti del Presidente dell’Opera de Sanctis, Marco Valerio de Sanctis, della psicologa Giulia Di Donato e della terapista occupazionale e terapista della neuro e psicomotricità dell’età evolutiva, Paola Di Marco, - il Presidente della Provincia di Teramo, Diego Di Bonaventura e le Assessore al Sociale del Comune di Teramo e di Castellalto, rispettivamente Ilaria De Sanctis e Sara Picone. Dal 23 agosto al 3 settembre 2021, inoltre, torna Abilmente progetto per i bimbi dai 4 anni in su con numerose iniziative e laboratori. Sulle modalità di iscrizione seguiranno comunicazioni dettagliate. Di Arti e di Mestieri terminerà a dicembre e nel corso della giornata è stata annunciata l’intenzione di riproporlo anche per il 2022.

L’iniziativa - patrocinata e supportata anche dal Comune di Teramo e dalla Fondazione Tercas, e organizzata in collaborazione con la Cia Agricoltori Italiani L’Aquila-Teramo, la Compagnia dei Merli Bianchi, l’associazione NaturAmo, l’artista del legno Gianni Tarli e la società agricola D’Amario e Feliciani di Atri - prevede laboratori di teatro, di infeltrimento della lana, di lavorazione della ceramica, di cucina, di produzione del formaggio, di lavorazione del legno e laboratori dedicati alla cura dell’orto. Per le famiglie continueranno le attività di parent training e ci saranno anche mostre mercato. I ragazzi sono seguiti da operatori sanitari, assistenti, artisti e professionisti i quali si impegneranno affinché possano sperimentare comportamenti adattivi e apprendere abilità funzionali alla vita quotidiana e all’autonomia.

 “È stato bello vedere così tante famiglie insieme – dichiara il dottor Marco Valerio de Sanctis, Presidente dell’Opera Sante de Sanctis e discendente del fondatore – per rivivere con foto e parole, i primi cinque mesi di questo progetto. Il nostro intento è anche quello di agire con lungimiranza perché i ragazzi e le ragazze che partecipano hanno dei talenti che via via emergono e cimentarsi in varie arti potrà anche aiutarli nell’individuare un lavoro futuro, un hobby che dia loro benessere e per famiglie dopo i difficili mesi legati alla pandemia da Covid-19 è stato percepito come ancora più importante e prezioso questo progetto. I genitori si sono conosciuti tra loro, si sono ambientati e hanno anche ritrovato del tempo per loro stessi durante le attività ben consapevoli che i propri figli sono in un contesto per loro adatto e con operatori seri e qualificati nel pieno rispetto delle normative anti-contagio. La nostra attività viene portata avanti da più di 120 anni nel Lazio e in particolare a Roma e aver deciso di attivare anche in Abruzzo, regione d’origine della famiglia di mia madre, questo progetto mi rende orgoglioso e anche fiero per la risposta che c’è stata. Ringrazio ancora una volta tutti i professionisti che si sono lasciati coinvolgere nel curare i vari laboratori, il Comune di Teramo e la Fondazione Tercas per aver creduto nel progetto sostenendolo, tutti i partner, gli ospiti intervenuti e ovviamente le famiglie con i propri ragazzi che ci hanno dato fiducia”.

L'Opera Sante de Sanctis è un'associazione per la terapia e la riabilitazione dei portatori di handicap psicofisici fondata nel 1898 da Sante de Sanctis, pioniere della neuropsichiatria infantile in Italia. L’Associazione svolge, fin dalla sua fondazione, un ruolo di avanguardia nell’uso di tecniche riabilitative innovative o sperimentali associate alla tecnica riabilitativa ordinaria. Nel 1978 il Ministero della Sanità ha stipulato con l’Associazione la prima Convenzione con la quale è stata sancita l’autorizzazione a fornire assistenza sanitaria specifica riabilitativa dando vita a quelle attività che ancora oggi, in accordo con tutte le successive innovazioni e integrazioni introdotte dalla Regione Lazio, i quattro centri di riabilitazione dell’Associazione, situati nel tessuto urbano romano con trattamento semiresidenziale e ambulatoriale, continuano a erogare.

Ufficio Stampa .Evelina Frisa, 328.0028996