Mercati settimanali di Pineto spostati in via Roma

Verrocchio e Dell’Orletta replicano a operatori:

Lo spostamento provvisorio garantisce sicurezza e
servizi nel rispetto di tutte le norme vigenti”
 

“La decisione di spostare provvisoriamente il mercato da via D’Annunzio a via Roma è dettata dal dovere di riuscire a garantire il rispetto delle disposizioni nazionali e regionali in materia di contenimento del contagio da Covid-19”. Con queste parole il Sindaco di Pineto, Robert Verrocchio, e il vice sindaco Alberto Dell’Orletta, replicano alle associazioni di categorie Anva Confesercenti e Fiva Confcommercio, le quali hanno espresso perplessità definendo l’area individuata poco servita e poco adatta. Si tratta, invece, spiegano gli amministratori di un luogo ampio e a pochi passi dal cuore di Pineto, quasi in continuità con il mercato alimentare, nel quale sarà possibile garantire la sicurezza degli operatori e dei clienti. L’area sarà dotata anche dei servizi necessari e di pronto intervento e di Protezione Civile per contingentare gli ingressi, come da normativa vigente. Si sta inoltre pensando anche a un servizio di trasporto urbano dai quartieri con fermata dedicata al mercato. Inoltre, con apposita delibera di giunta si è deciso di venire incontro alle esigenze degli operatori ed è stata stabilita l’esenzione dal pagamento della Tosap relativamente al periodo nel quale non hanno potuto operare e anche in questo periodo di spostamento. Decisioni, queste, adottate a seguito di valutazioni attente per limitare il contagio che tengono conto anche della particolare preoccupazione con la quale è stato vissuto a Pineto il momento di maggiore criticità legato al Covid-19 nella provincia di Teramo.

Pineto è stato uno dei pochissimi comuni – commentano il Sindaco e il suo vice - che non ha mai interrotto il mercato dei banchi alimentari anche nei giorni più critici dell’emergenza da Covid-19, agendo nel pieno delle regole avendo uno spazio, largo Pertini, che ci ha consentito di rispettare tutte le indicazioni. Ora, con la riapertura anche per le altre categorie merceologiche abbiamo il dovere di applicare gli stessi criteri di sicurezza, per questo si è optato per lo spostamento in via Roma. Gli operatori, riuniti nelle associazioni di categorie Anva Confesercenti e Fiva Confcommercio, hanno espresso perplessità definendo l’area individuata poco servita e poco adatta. Desideriamo tranquillizzarli su questa opzione che ha comunque il carattere della provvisorietà, ma che si basa sul rispetto delle regole e sulla volontà di garantire la sicurezza per tutti, impossibile da assicurare altrimenti considerando anche il numero elevato di banchi soprattutto durante la concomitanza con la stagione estiva. Questa settimana ripartirà il mercato in via Roma e a seguire ripartiranno immediatamente anche i mercati dei quartieri Borgo Santa Maria e di Scerne con gli stessi accorgimenti, garantiremo la presenza di personale di sicurezza e l’esenzione dal pagamento della Tosap per il periodo nel quale non hanno lavorato e per il tempo per cui eventualmente potrebbero subire spostamenti. Al momento le indicazioni ci impongono questi accorgimenti fino alla fine di luglio, ma laddove l’emergenza dovesse proseguire con disposizioni nazionali e regionali a riguardo siamo disponibili comunque a riportare il mercato al centro poiché, dopo l’estate, non essendoci i turisti si potranno distanziare i banchi attraverso un prolungamento verso Sud, opzione inattuabile durante il periodo di massima presenza turistica”.