UN INQUIETANTE SILENZIO DI TOMBA

IL GRAVE PROBLEMA DEL CORPO DEI VIGILI URBANI DI ATRI:
ORGANICO CARENTE E MEZZI INADEGUATI

Egregio Signor Sindaco, Presidente, Giunta, Capi Gruppo, Consiglieri Comunali tutti,

più volte, su queste pagine ho provato, direi inascoltato, e per tempo (parlo ormai di mesi e mesi), sia a Lei Signor Sindaco, che all’Assessore al personale (che sono le stesse persone sic!), che l’ufficio, ed il Corpo dei VV.UU di Atri andava incontro ad una grave, direi gravissima, situazione di deficienza di elementi operativi, stante il pensionamento di molti suoi collaboratori, avvenuto, ed in essere, e presto anche altri, che attualmente sono in stato di ferie da scontare, della quasi  metà del suo già NON ottimale organico (secondo la legge regionale), cioè, almeno 1, ogni 1000 abitanti, più il personale amministrativo addetto all’Ufficio ed il Comandante.

SILENZIO di TOMBA !!!  Nessuna risposta. Nessun provvedimento certo e programmatico degno di essere valutato, considerato, importante, direi preventivo al fine di evitare questa  incresciosa  situazione, anche prima dell’Estate, periodo questo, di cui c’è più bisogno di queste figure professionali nel territorio ed in città.

Insomma NULLA di NULLA, nonostante ciò, cercano di provvedere, responsabilmente, a fare oltre, direi ancora oltre il proprio dovere, sia il Comandante, nell’organizzare i vari servizi, che i Vigili medesimi, a essere comunque presenti a fare quello che necessita fare almeno, nell’evidente ed nel necessario, anche assumendosi delle responsabilità oggettive.

Il tutto, fu anche discusso, in un “Ordine del Giorno di un Consiglio Comunale recente”, peraltro proposto dalla opposizione, discusso in Consiglio Comunale, ed approvato. Ma solo chiacchiere, i fatti, poi, non si sono visti, verificati.

Tanto è, si legge sulla stampa, lo stesso Comandante, dr Alfonso OSMI, ha fatto il Concorso come tale, al Comune di Roseto, e ne risulta vincitore. Ovviamente perplesso del trattamento riservato dal Sindaco Assessore al personale nel Comune di Atri, che  è di competenza a prendere qualsivoglia posizione e decisione di merito ed in merito.

Nulla di nulla, se non convocazioni d’ufficio a redimere realtà ovviamente non più inprocrastrinabili di  competenze che si intrecciano ormai da anni in questo Ente, e che amministrativamente non vengono risolte, se non esprimendo non dignità al corpo dei Vigili, ed al suo Comandante.

Sembra che a decidere il tutto siano altri, e non il Sindaco-Assessore.

A questo punto mi domando da cittadino:

-volete determinare fatti e fattacci, stante queste deficienze d’organico, e poi attribuirle al Comandante ed all’intero

  corpo dei VVUU restanti?

-Volete creare ulteriori disservizi in Atri e nel territorio, in particolare in questo periodo estivo di maggior esigenza di

 questo servizio?

-Volete che il territorio non venga adeguatamente  servito e controllato come di dovere?

-Volete che anche i servizi d’istituto diventino insufficienti e lacunosi  ?? ….

-Volete che l’Ufficio amministrativo (punto informativo del Comune) venga chiuso per gran parte della giornata, in

 spregio ad un servizio direi obbligatorio e sempre dato  dal Comune di Atri? Alla città di Atri, ai cittadini, al turista?

-Volete che venga sospeso il servizio alle Frazioni per  l’intera settimana, stante la deficienza di organico preposto, anche per la quiescenza del vigile  tradizionale di frazione, ormai in ferie pre quiescenza?

-Volete che il Comandante  Alfonso OSMI se ne vada?

Bene, io credo, che è questo che Lei Sindaco-Assessore, nonostante tanti solleciti, e prese di posizioni, abbia a mente nel suo evidente e chiaro comportamento, altrimenti NON si spiega questo percorso, questa volontà.

Altrimenti non si spiegano queste volontà palesi a stimolare  queste  dovute prese di posizioni da parte del Comandante in essere?

Comandante che  si trova  gioco forza e costretto, anche per alcune responsabilità oggettive, a garantire, “obtorto collo” certi servizi? Alla città ed ai cittadini di Atri rischiando anche di persona?

Insomma, una Considerazione Signor Sindaco-Assessore,oltre queste, vedere  tempo fa, la macchina dei vigili, tenuta su,  da adesivi, per il loro stato di vetustà, mi ha dato il senso di spregio e di abbandono che ha voluto dare a questo corpo, al Settore, al loro Comandante. Nonostante, che, dai proventi contravvenzionali, per anni, sono state decurtate somme che avrebbero dovuto essere  utilizzate-impegnate per interventi di segnaletica stradale orizzontale e verticale, nonchè per l’acquisto di nuovi mezzi, stante la vetustà veramente vergognosa in cui si trovano quelli attualmente a disposizione del corpo dei VVUU di Atri per compiti d’Istituto con gravi rischi personali e di sicurezza.

“Corpo, quello dei VV.UU, che è l’immagine del Comune di Atri, della città, della Municipalità, tanto è che, il Gonfalone, ed il Sindaco, sono accompagnati  dai Vigili, dal suo Comandante, in tutte le manifestazioni ufficiali, non già, da altri operatori, o responsabili di Aree etc. “

Compreso Signor Sindaco-Assessore?

L’opposizione che legge la presente, è pregata attivamente di intervenire nel merito ed in merito, prendendo posizioni dovute.

Cordiali saluti, in attesa,

Mario Marchese, Circolo della Sinistra Indipendente E. Berlinguer-Atri