PINETO: CAFFE' LETTERARIO

Cesare Catà e il Concerto di mezza estate a Villa Filiani
- 20 e 21 luglio 2019 -

Sarà un fine settimana ricco di appuntamenti culturali quello in programma il 20 e 21 luglio 2019 a Pineto. Tornano, infatti, le iniziative del Caffè Letterario rientranti nel Pineto Progetto Cultura a cura del consigliere comunale Ernesto Iezzi. Sabato 20, alle 21, nella cornice della Torre di Cerrano protagonista sarà il performer teatrale Cesare Catà, che porterà a Pineto un inedito e innovativo lavoro: “La geniale Cortigiana, lezione spettacolo su Veronica Franco” appartenente al format dei suoi famosi “Magical Afternoon”, un’idea nata nel 2015 che mescola storytelling, letteratura e reading teatrale. Il cantastorie fermano coinvolgerà il pubblico con una esibizione incentrata su una figura femminile poco popolare nel mondo odierno, ma di grande spessore culturale e di fervido carattere nella Venezia del Cinquecento. Domenica, invece, a Villa Filiani ci sarà, grazie al supporto del Rotary Club Teramo Est, il Concerto di mezza estate con Elisa Baldini Quartet e l’H Band. Entrambe le iniziative, che si avvalgono del patrocinio dell’Associazione Balneatori e Albergatori di Pineto e dell’AMP Torre del Cerrano, sono a ingresso libero.

Cesare Catà sarà accompagnato alla recitazione da Pamela Olivieri e al pianoforte-tastiera da Fabio Capponi. La protagonista dello spettacolo è Veronica Franco, avviata dalla madre alla professione di cortigiana, un esempio di quella che nella Serenissima veniva definita “cortigiana honesta”, d’alto bordo, che riusciva a unire alle attrattive fisiche quelle intellettuali, distinguendosi così dalle meretrici dei ceti bassi. Nel 1565, a vent’anni, venne inserita nel “Catalogo de tutte le principal et più honorate cortigiane di Venetia”, un elenco che forniva il nome, l'indirizzo e le tariffe delle cortigiane più in vista della città lagunare. Veronica era anche una valida poetessa, ma fu messa al bando e dimenticata a causa della sua professione licenziosa. Nella sua vita riesce a mantenere sempre la sua dignità di donna e di persona, al di là delle discriminazioni di sesso o professione che le venivano rivolte. Nei suoi versi si esprime, tra l’altro, sulla disuguaglianza tra i sessi, sulla spontaneità del piacere fisico e sul potere politico dell’erotismo.

Domenica 21 luglio per il terzo appuntamento del Caffè Letterario, ci sarà il “Concerto di mezza estate”, un incontro in collaborazione con il Rotary Club Teramo Est. Le note musicali del jazz della “H band” si mescoleranno con quelle soul del “Elsa Baldini Quartet” per creare nuove armonie. La H Band, gruppo nato nel 2015, è totalmente composta da medici e sanitari abruzzesi: alla tastiera il cardiochirurgo Ugo Minuti, pianista, compositore e cantante; alla chitarra Roberto Berrettoni, anestesista; al basso Edoardo Puglielli, radiologo aquilano e l’operatore socio-sanitario Patrizio Ciampichetti, accompagnerà i suoi colleghi alla batteria. Alla band si unirà il quartetto orchestrato da Elsa Baldini, corista e vocal trainer che ha collaborato con artisti internazionali come Andrea Bocelli, Tosca, Francesco De Gregori e molti altri. Il quartetto è composto, inoltre, da Maurizio Marcellini, compositore con ben trent’anni di attività alle spalle; Stefano Parenti, membro della band di De Gregori, batterista prodigio e appassionato conoscitore della musica brasiliana; al basso, Mimmo Catanzariti, il quale attualmente si esibisce con Tony Esposito e Sergio Laccone. Il pubblico sarà trasportato in un viaggio tra note e territori inesplorati.

“Dopo il primo appuntamento del 2019 con il Caffè Letterario dedicato al Musical ‘Notre-Dame de Paris’ si prosegue con altre due serate uniche – commenta il consigliere Ernesto Iezziil ritorno di Cesare Catà è molto atteso visto il successo delle sue precedenti esibizioni a Pineto, la storia che racconterà nel suo spettacolo è avvincente e capace di scatenare molte riflessioni. La serata di domenica sarà dedicata alla musica con artisti straordinari che sapranno fondere jazz e soul creando atmosfere uniche. Ringrazio tutti coloro che si sono adoperati per l’organizzazione di questi appuntamenti che sapranno, come sempre, richiamare un numeroso pubblico”.