FIDUCIOSA ATTESA

SS 553, il Sindaco di Atri Ferretti sulla riapertura del tratto chiuso: “Con il
completamente del passaggio all’ANAS presto ci saranno interventi risolutivi”

Finalmente si sta arrivando alla soluzione definitiva della problematica con l’imminente passaggio di consegne della gestione anche di questo ultimo tratto di strada che era rimasto di competenza provinciale a causa della presenza di un cantiere”. Con queste parole il Sindaco di Atri Piergiorgio Ferretti commenta gli sviluppi circa il grave problema derivante dalla chiusura, da ormai più di cinque anni, al transito veicolare della SS 553 Notaresco-Atri-Silvi, nel tratto stradale insistente sul territorio comunale di Atri, nella zona sottostante l’Ospedale San Liberatore. “Dopo il passaggio della SS 553 all’ANAS avvenuto nel settembre 2018 – prosegue il primo cittadino - abbiamo assistito, in meno di un anno, a seri interventi di manutenzione su questa importante strada per il nostro territorio messi in atto dall’Ente nazionale per le strade e questo mi fa essere molto fiducioso sulla riapertura in tempi ragionevoli del tratto chiuso al traffico da ormai molti anni che avrebbe importanti e immediati effetti positivi sulla nostra cittadina costretta a subire molti disagi e danni a causa di questa annosa problematica”.

Il ripristino della viabilità nel tratto stradale chiuso, - prosegue Ferrettipermetterebbe, infatti, di decongestionare il traffico presente nel nostro Comune e di eliminare soprattutto i fenomeni di inquinamento e i danni al manto stradale causati dall’attuale afflusso notevole di autovetture nel centro abitato di Viale della Repubblica e di Via Risorgimento, oltre ad agevolare le migliaia di utenti dell’Ospedale San Liberatore nell’accedere alla struttura sanitaria, nonché contestualmente migliorare il collegamento della nostra cittadina con la costa e le zone interne della Provincia. Sono fiducioso sul fatto che in tempi brevi avverrà questo ulteriore passaggio e che quindi si possa procedere alla riapertura del tratto”.

Sull’argomento interviene anche il Presidente della Provincia di Teramo, Diego Di Bonaventura, il quale, evidenziando come la problematica della prolungata chiusura del tratto stradale della SS 553 nel territorio di Atri sia da ascrivere ad alcune annose responsabilità dell’Ente provinciale, conferma quanto dichiarato dal Sindaco della città ducale circa la definizione dell’iter che porterà alla riconsegna dell’ultimo tratto della SS 553, attualmente di competenza della Provincia, all’ANAS. Il Presidente della Provincia, inoltre, sottolinea come questo passaggio di consegne  “permetterà sicuramente di poter eseguire tutti i lavori necessari per ripristinare e riaprire il tratto stradale della SS 553 interdetto al traffico che è fondamentale per assicurare il collegamento tra le zone interne e le zone costiere della Provincia oltre che risolvere i problemi di viabilità di una importante città di servizi come Atri nel cui territorio quotidianamente transitano migliaia di persone”.