TORRE CERRANO E AREA MARINA PROTETTA

LAVORI IN CORSO

Sono partiti i lavori per riqualificare le zone di accesso a Torre Cerrano e all’Area Marina Protetta. Si tratta di interventi volti a mettere in sicurezza l’area per un importo di 50mila euro grazie a fondi del Ministero dell’Ambiente assegnati per danni alluvionali all’AMP. I lavori prevedono la sistemazione dell’accesso a Sud (in corrispondenza al sottopasso ferroviario) con una regimentazione delle acque al fine di evitare nuovi smottamenti e cedimenti della sede stradale, che ha funzione di passeggiata ciclopedonale, attraverso la realizzazione di una barriera radente di protezione della strada e dell’ecosistema dunale. All’ingresso a nord verrà sostituito il ponticello esistente con un nuovo ponte in legno lamellare che renderà più agevole e sicuro l’ingresso alla Torre.

 “Si tratta di un intervento importante e strategico per la nostra città – commentano  il Sindaco Robert Verrocchio e l’Assessore al Bilancio del Comune di Pineto, Claudio Mongia resosi necessario per far fronte all’esigenza di tutelare il nostro ambiente rendendolo ancora sicuro e funzionale. Il progetto di intervento si inserisce in un quadro complessivo di lavori che fanno della nostra città una località rispettosa dell’ambiente e delle aree protette. L’obiettivo primario è quello di migliorare la qualità della vita della nostra città, con attenzione alla mitigazione del rischio idrogeologico, alla sicurezza stradale e anche per la valorizzazione ambientale.

“I lavori per riqualificare le zone d’accesso all’Amp – dichiara il presidente dell’AMP Torre del Cerrano, Leone Cantarini - sono resi possibili da risorse ministeriali messe a disposizione a seguito delle calamità alluvionali del 2017. L'Area Marina Protetta gioca quindi un ruolo di catalizzatore delle risorse destinate a azioni di ripristino ambientale. Una funzione a beneficio di tutto il territorio, soprattutto in questa epoca segnata dai cambiamenti climatici, in cui la tutela dell'ambiente diventa cruciale".

“Ringrazio – conclude Verrocchio - quanti hanno lavorato a questi progetti, in particolare il vicesindaco Cleto Pallini che ha seguito con cura gli interventi in programma nelle zone di accesso alla Torre di Cerrano e all’AMP. L‘ultimazione dei lavori è prevista in tempi brevi questo per arrecare il minimo disagio ai cittadini”.