ALLA  ASL DI TERAMO

DOVEROSA SEGNALAZIONE: INTERVENTI NECESSARI
PRESSO IL PRESIDIO OSPEDALIERO DI ATRI

Egregio Signor Direttore Generale ASL di Teramo, altri, con la presente mi pregio segnalare alla SV Ill.ma alcuni provvedimenti da effettuare presso l’area ed il Presidio Ospedaliero di Atri.

Mi si fa notare che

1)-c’è mancanza di una segnalazione esterna, verticale, per l’ OBITORIO del Presidio Ospedaliero,  nonché alcuni posti da riservare a posteggio per le urgenze del caso in quell’area, e con  l’occasione cercare di rifare le linee di parcheggio per autoveicoli per tutto il perimetro interno dell’Ospedale;

2)-c’è la necessità di rifare l’asfalto  dall’ingresso di Piazzale Alessandrini per tutto l’anello intorno all’Ospedale, che appare estremamente sconnesso e con buche veramente inaccettabili;

3)-C’è da riparare cordoli e barriere di metallo a protezione dei marciapiedi che risultano sconnessi e che non è un belvedere, anzi tutt’altro;

4)-c’è necessità di una migliore illuminazione di tutto l’anello di cui al punto 2;

5)-c’era in essere una intesa tra il Comune di Atri e la Direzione Sanitaria ed amministrativa del Presidio S. Liberatore, di collocare  al centro della rotonda posta all’ingresso dell’Ospedale, di una “STATUA  di proprietà Comunale”, certa “DAFNE”, attualmente posto in Viale Vomano, con annessa illuminazione. Come mai ad oggi non si è provveduto in merito, ci sono difficoltà ostative di quale carattere? Non credo di discredito, dato che sarebbe veramente  nuovo e particolare in quell’area essere accolti con questa immagine;

6)-rifare asfalto dell’anello vecchio Ospedale, oltre che la manutenzione del portoncino, e dei relativi marciapiedi di accesso;

7)-migliorare la cura dei giardini posti all’esterno del Presidio, che appaiono alquanto abbandonati a se stessi.

Certo di non aver apportato disagio con la presente, cordiali saluti,

Mario Marchese, Comitato Difesa Ospedale di Atri dal 2006