DA SABATO 4 AGOSTO IL SERVIZIO "PINETO IN BICI"

Oltre 120 biciclette noleggiabili per tutta l’Estate grazie alla collaborazione tra Comune, Pro Loco, Legambiente e AMP Torre del Cerrano e gestori privati di Pineto

Oltre 120 biciclette noleggiabili in ben otto punti della città di Pineto, da Scerne alla Torre di Cerrano, grazie alla collaborazione di altrettante realtà del territorio che si sono messe in rete per migliorare il servizio. Questa, in sintesi, la formula dell’iniziativa “Pineto in Bici” che prenderà il via in maniera sperimentale da sabato 4 agosto 2018, promossa dal Comune di Pineto, dall’AMP Torre del Cerrano e da Legambiente in collaborazione con la Pro Loco di Pineto. Una rete tra pubblico e privato per offrire un servizio importante in tutela dell’ambiente e in favore della mobilità sostenibile. L’iniziativa consiste in un sistema di noleggio di biciclette pubbliche a disposizione di residenti, turisti o pendolari che effettuano per varie necessità brevi spostamenti in città. Le biciclette messe a disposizione in parte sono di privati, in parte derivano dal progetto del 2016 “Biciclettica”, con il quale è stata realizzata anche la pista ciclabile Pineto-Borgo Santa Maria, una parte sono della Pro Loco di Pineto e altre di Legambiente. La bici può essere noleggiata, per tutta l’Estate, da un minimo di mezz’ora, al costo di 1 euro, a massimo due settimane al costo di 35 euro.

Le otto stazioni di deposito e noleggio sono: - Scerne di Pineto (Fuori Luogo, Lungomare Sud); - Scerne di Pineto (Top Bike, Via Volturno Hapimag); - Villa Ardente (Balducci XXL, Largo Vecchio Frantoio); Villa Ardente (Top Bike, Via De Titta); - Pineto Centro (Centro Sportivo Gli Oleandri, Via Filiani); - Pineto Centro – Pros Onlus - Legambiente, Largo della Stazione); - Santa Maria a Valle (Distributore IP Hotel Columbia, Via Nazionale Sud); - Torre Cerrano (Zona Camping International, Guide del Cerrano, Via Nazionale Sud).

Si tratta di un servizio importante per la nostra città – commenta il sindaco di Pineto, Robert Verrocchiofrutto di una rete nata dalla collaborazione tra il pubblico, le associazioni e i privati, con l’obiettivo di rispondere a una esigenza dei cittadini e dei turisti e migliorare la qualità della vita di tutti. “Pineto in Bici” è un progetto che ci rende molto orgogliosi anche perché la nostra cittadina si è sempre distinta per la mobilità dolce e nel nostro territorio a breve - grazie all’ultima tranche dei finanziamenti relativi al progetto “Bike to Coast” - completeremo tutti i tratti mancanti, in particolare il tratto da Santa Maria a Valle, lato pineta, fino al confine con il territorio di Silvi. I circa 9 km della nostra fascia costiera, da Scerne a Torre del Cerrano, quindi saranno serviti interamente da una pista ciclabile che sarà dotata, inoltre, della pubblica illuminazione, prevista anche a nord di Scerne, nel tratto che va dal Ponte sul Vomano al lungomare di Scerne. Questi ulteriori fondi aiuteranno a rendere la nostra città una eccellenza nel sistema della 'mobilità dolce' legata al mondo delle due ruote".

 “Come Amministrazione – conclude il primo cittadino - stiamo lavorando anche per la nuova candidatura per i Comuni Ciclabili, per ottenere un nuovo smile ovvero un ulteriore riconoscimento positivo determinato dai servizi offerti e dalle politiche messe in campo nell’ambito della mobilità sostenibile, certi che questi indirizzi continueranno a dare ottimi risultati dal punto di vista dell’appeal turistico e della qualità della vita per i residenti. Ringrazio i referenti della Pro Loco, di Legambiente, dell’AMP Torre del Cerrano e tutti gli operatori che lavoreranno per garantire questo importante servizio per l’impegno e la fattiva collaborazione”.