A PINETO UN CONSIGLIO COMUNALE APERTO

NO ALLA VIOLENZA SULLE DONNE

Una mozione che impegna l’Amministrazione comunale a celebrare annualmente il 25 novembre e a mettere in campo azioni di contrasto e prevenzione alla violenza sulle donne. È quella che il Consiglio comunale di Pineo ha approvato all’unanimità, nel corso di una seduta a sessione aperta alla quale hanno partecipato anche le terze medie dell’Istituto “Giovanni XXIII” e la prima classe della scuola superiore di Tecnologie del Legno, per celebrare la Giornata internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne. “I numeri della violenza sulle donne sono drammatici, e le istituzioni hanno il dovere di educare anzitutto i ragazzi al rispetto e al rifiuto della violenza in ogni sua forma, perché ognuna di noi deve avere il diritto di poter dire no senza aver paura”, ha dichiarato l’assessora alle Politiche Sociali Daniela Mariani.

Il Consiglio comunale ha concluso gli appuntamenti organizzati dall’Amministrazione, in collaborazione con la Commissione cittadina per le Pari Opportunità, che erano iniziati martedì 21 novembre con l’incontro tra le scuole e Gessica Notaro, la ragazza riminese sfregiata con l’acido dal suo ex compagno.

Nel corso del Consiglio, le classi che avevano partecipato all’incontro di martedì sono state nominate dall’Amministrazione “Ambasciatori della non violenza”, con la consegna di una pergamena. Alcuni ragazzi hanno anche letto alcuni elaborati sviluppati proprio a sull’esperienza dell’incontro, in uno dei momenti più emozionanti del Consiglio comunale.

A prendere la parola, oltre all’Amministrazione e ai capigruppo consiliari, anche numerose autorità, tra cui il consigliere regionale Luciano Monticelli, la presidentessa della CPO di Pineto Cristina Marcone, la vicepresidentessa della CPO provinciale Maria Grazia Marinelli, il vice procuratore onorario di Teramo Stefania Mangia, la dirigente dell’Istituto “A. Zoli” Daniela Magno, la vicaria del dirigente del “Giovanni XXIII” Tiziana Venditti, il comandante della Polizia Locale di Pineto Giovanni Cichella, e la assistente sociale Mariangela Passamonti.