PINETO IN BICI

PARTONO A I LAVORI PER IL PRIMO TRATTO
DELLA RETE CICLABILE URBANA

Sono partiti i lavori per il primo tassello del Biciplan comunale. Sono infatti all’opera i mezzi per la realizzazione del nuovo tratto di ciclovia urbana che da via Patelli collegherà con la Ciclovia Adriatica. “Si tratta del primo passo per la creazione di una rete ciclabile urbana che consenta ai ciclisti di spostarsi in tutta sicurezza”, ha dichiarato il sindaco Robert Verrocchio.

Il nuovo tratto di ciclabile partirà dall’incrocio tra via Patelli e via Filiani, proseguendo su quest’ultima, per poi girare su via Trieste, che verrò totalmente riqualificata, e sbucare su via Da Vinci, per collegarsi infine con la Ciclovia Adriatica sotto la pineta storica. La lunghezza totale del percorso è di circa un chilometro, per un costo complessivo di circa 100 mila euro, in parte finanziato attraverso il progetto regionale “Biciclettica”. I lavori dovrebbero terminare entro i primi giorni di dicembre.

“Questo nuovo tratto di ciclabile va a collegare alcuni importanti punti attrattori di Pineto, vale a dire il Palazzo Polifunzionale, le Poste, le scuole e Parco Filiani con la Ciclovia Adriatica – ha spiegato il sindaco – Si tratta del primo tratto di una rete ciclabile urbana, perché è nostra intenzione adottare appena possibile anche il Biciplan, cioè un piano urbano della mobilità sostenibile, per creare una vera e propria infrastruttura leggera che consentirà di spostarsi in tutta sicurezza a coloro che sceglieranno la bici come mezzo di trasporto, siano essi residenti, che si vorranno spostare per lavoro o per portare i bambini a scuola, siano essi turisti”.

“Stiamo investendo molto sulla ciclabilità, e vogliamo essere il primo comune abruzzese a dotarsi di un Biciplan – ha aggiunto il primo cittadino – perché crediamo che la mobilità sostenibile possa essere un grande volano di crescita per la nostra città, sia dal punto di vista ambientale sia dal punto di vista di marketing territoriale. Già quest’anno Pineto ha ottenuto la Bandiera Gialla FIAB di Comune amico della bici, consentendoci di farci conoscere ad una enorme fetta di turismo che oggi cerca un modo diverso di fare vacanza. Nostro obiettivo è quello di diventare vero e proprio punto di riferimento regionale per la ciclabilità urbana, allineandoci alle migliori esperienze italiane”.