MONTICELLI SCRIVE AL PRESIDENTE DELLA REGIONE

ANCHE ATRI DEVE AVERE UN POSTO A "CASA ITALIA"

 

Gent.mo Presidente,

nell'ambito delle attività che si stanno ponendo in essere per mitigare il rischio di vulnerabilità sismica e sensibilizzare la popolazione sul tema della prevenzione, un ruolo di primo piano è sicuramente svolto da 'Casa Italia'. 

Il progetto, voluto dal governo Renzi e per il quale sono stati già stanziati 25 milioni di euro, si propone di valorizzare il patrimonio abitativo e rafforzare il sistema di prevenzione del Paese integrando le diverse misure avviate per la salvaguardia del patrimonio edilizio e infrastrutturale, oltre che contrastare il rischio idrogeologico.

 Alla luce di quanto accaduto recentemente sul nostro territorio e condividendo appieno gli obiettivi di tale disegno, ritengo necessario l'inserimento dei Comuni di Atri e Penne tra quelli già partecipanti, consapevole che 'Casa Italia' rappresenti per questi comprensori una occasione importante per agire in un'ottica di tutela e prevenzione.

 In virtù di tali ragioni, le chiedo pertanto di includere le suddette città tra quelle già inserite.

 Cordialmente, 

 Luciano Monticelli, Presidente IV Commissione Consiliare, Regione Abruzzo