GRAZIE...LORY

Sabato 28 ottobre alle ore 18 familiari e amici si sono ritrovati nella Chiesa di S.Chiara per un affettuoso e orante ricordo del caro Lorenzo.

In tanti hanno accolto l'invito per vivere, nella intensa celebrazione eucaristica, la grata memoria di un indimenticabile amico.

Al termine della liturgia Fausto Visciotti ha rivolto un caldo e intenso saluto ad una persona che ha segnato la nostra storia.

Abbiamo il piacere di pubblicarlo, nel segno della gratitudine e della fraternità che, ancora, unisce gli amici di sempre.

 

 

 

Caro Lorenzo,

in questi giorni che ci separano dalla Tua scomparsa ognuno di noi, nel ripercorrere i tanti momenti legati alla Tua presenza, si è trovato a riflettere sui valori a Te più cari, la famiglia e l’amicizia.

La Tua vita è stata sincera, spontanea, alimentata da valori genuini, senza fronzoli, senza cattiverie; ricordiamo solo parole buone; proverbiale era il tuo legame alle persone anziane verso le quali eri sempre affabile e premuroso.

L’eco delle Tue risate, l’affettuosità dei Tuoi abbracci, la pronta scherzosità, ci accompagneranno per tutta la vita.

Senza formalità, senza preavvisi, suonavi il campanello e Ti bastava un saluto per essere felice.

Nelle gite fuori porta, nelle cene tra amici, nelle tante esperienze vissute in Parrocchia Tu eri come il sale, immancabile e prezioso.

Puntuale e con discrezione hai segnato le tappe importanti della nostra vita; partecipavi alla gioia, sapevi ascoltare e consigliare, percepivi le difficoltà ed eri capace di grande sensibilità.

Anche nella malattia sei stato un esempio inarrivabile di fede; il pensiero rivolto sempre agli altri nonostante la sofferenza, una spiritualità ed una grazia che ci ha colmati.

Come diceva S. Agostino “La morte non è niente”, sei solo passato dall’altra parte, non sei lontano, sei solo dietro l’angolo.

Basterà alimentare il ricordo, credere, pregare, ripetere i gesti che Ti piacevano per averti sempre al nostro fianco.

Il Signore ci ha fatto un grande dono!

Averti avuto come figlio, marito, padre, fratello, amico è stato un privilegio e resterà tale; nei momenti di sconforto la Tua meravigliosa esistenza ci darà la forza di sorridere, di guardare avanti con fiducia, serenità e speranza.

Così come Ti chiamava l’amata Elvira, caro Lory, grazie, grazie ed ancora grazie.

Fausto Visciotti