LA CONTROVERSA STORIA DEL "CARDINALE CICADA"

INTERVIENE "ATRI ROSSA": ASTOLFI NON SI TOCCA


Criticare il PD per aver sollevato l'ennesima porcata dell'attuale giunta atriana  e in particolar modo dell'assessore Ferretti,  vuol dire difendere a prescindere l'attuale maggioranza che sta distruggendo la nostra cittadina. Un'altra cosa che ho notato che ogni volta che la maggioranza viene attaccata, tirano in ballo l'ex assessore Italiani. Premesso che all'epoca dei fatti anche noi sollevammo il problema della gestione del centro sportivo, non capisco come mai  il sindaco, tramite i suoi adepti, continui a tirare fuori la storia del centro sportivo quando fu lui ad assegnare tale gestione, datosi che era il Sindaco. Semmai il primo cittadino di Atri  poteva sollevare il problema prima dell'assegnazione e non dopo che ha avuto uno scontro all'interno della coalizione proprio con Italiani. Stessa cosa è  accaduta con la discarica, anche qui Astolfi, prima vota insieme ad altri sindaci che formano il consorzio, poi si schiera contro con la  scusa di aver delegato l'allora vice sindaco Ferretti. Un mal costume che dura da diversi anni e che ha portato la nostra cittadina alla deriva.

Sandro Spada