MONS. MICHELE SECCIA LASCIA LA DIOCESI DI TERAMO-ATRI

E' STATO NOMINATO DAL PAPA ARCIVESCOVO METROPOLITA DI LECCE

La notizia era nell'aria, alle ore 12 di venerdi 29 settembre, la conferma ufficiale: il nostro Vescovo Mons. Michele Seccia è stato nominato da Papa Francesco Arcivescovo Metropolita di Lecce.

Dopo 11 anni di servizio nella nostra Diocesi di Teramo-Atri torna nella sua terra pugliese per iniziare un nuovo cammino nella prestigiosa sede arcivescovile.

L'arcidiocesi di Lecce si estende su un territorio di 750 km2 con una popolazione di circa 274.00 abitanti. Sono 180 i sacerdoti e 77 le parrocchie. La città è nota per la sua meravigliosa arte barocca e la sede metropolitana comprende 4 diocesi suffraganee: Brindisi-Ostuni, Otranto, Nardò -Gallipoli, Ugento- S.Maria di Leuca.

Con evidente commozione il Vescovo, nell'affollato salone dell'Episcopio , ha dato lettura della lettera di nomina. In un breve intervento ha ripercorso gli anni della sua permanenza nel nostro Abruzzo dopo essere stato Vescovo di San Severo.

Mons. Seccia ha sottolineato l'attenzione ai poveri, agli emarginati, alle fasce deboli della società e alle numerose iniziative diocesane per dare risposte ai tanti bisognosi di aiuto.

Ha ricordato le ferite del terremoto con le numerose chiese rese inagibili e le difficoltà per gli interventi di messa on sicurezza. Ha ringraziato per la collaborazione avuta ed ha chiesto preghiere per la sua nuova e impegnativa esperienza.

L'ingresso nella nuova diocesi avverrà ai primi di dicembre, nel frattempo continua ad essere Pastore della nostra comunità con pienezza di poteri e spirito di servizio.

A lui, nell'attesa del saluto ufficiale della nostra città, i nostri auguri per un fecondo ministero nell'antica Arcidiocesi di Lecce alla quale si è rivolto con il desiderio e l'invito "a camminare insieme  perchè, scrive, vengo a voi essere collaboratore della vostra gioia".