Articoli

UNA SEDE IDONEA PER IL COMMISSARIATO DI ATRI

L'OPPOSIZIONE CHIEDE CONVOCAZIONE CONSIGLIO COMUNALE

Le forze di opposizione del Comune di Atri hanno congiuntamente presentato una richiesta di convocazione di un consiglio comunale urgente per discutere l'annosa questione del dislocamento della sede del commissariato di Atri.

Trattandosi di una tematica di rilevante interesse pubblico, le forze di opposizione chiedono che venga tempestivamente discusso in sede di consiglio comunale appositamente convocato, onde evitare che l'inerzia dell'Amministrazione, rispetto all'attuale situazione, possa portare ad una irreparabile conseguenza sicuramente penalizzante per la nostra comunità.

 

Atri,06 Febbraio 2019

Al Sig. Presidente del Consiglio Comunale

Al sig. Sindaco di Atri

Al sig. Segretario Generale

LORO SEDI

 

 

Oggetto: Richiesta convocazione urgente del consiglio comunale

 

Secondo le previsioni dell’art. 19 del vigente Regolamento, facciamo cortese e formale richiesta di convocazione del Consiglio Comunale sul seguente argomento.

COMMISSARIATO DELLA POLIZIA DI STATO DI ATRI – VERIFICA DELL’ADEMPIMENTO DA PARTE DELL’AMMINISTRAZIONE COMUNALE DEL PROTOCOLLO D’INTESA RELATIVO ALLA MESSA A DISPOSIZIONE DI IDONEI LOCALI PER L’UFFICIO - INIZIATIVE e DETERMINAZIONI

Premesso

Con protocollo d’intesa a suo tempo intercorso tra il Comune di Atri e la Questura di Teramo, l’Amministrazione Comunale si impegnava ad assegnare all’Ufficio la palazzina comunale ex Pretura da adibire a sede del locale Commissariato della Polizia di Stato, previa esecuzione di lavori di adeguamento.

A tutt’oggi, nonostante continue, preoccupate premure da parte degli organi preposti e interrogazioni rimaste inevase da parte di Consiglieri Comunali, la promessa messa a disposizione non è avvenuta, né risulta agli scriventi l’adozione dei necessari provvedimenti alternativi e, men che meno, di adeguati impegni di spesa per fare fronte agli oneri formalmente assunti per soddisfare le legittime aspettative di un così importante Presidio territoriale.

In considerazione dell’alta rilevanza pubblica della questione e del pregiudizio irreparabile che potrebbe  derivare dal perdurare dell’inerzia del Comune di Atri, è necessario ed indifferibile che il Consiglio Comunale esamini e discuta con la massima urgenza la questione con Pubblica Adunanza, nel corso del quale il Sindaco, i componenti la Giunta preposti e/o gli Uffici deputati preliminarmente diano conto dello stato degli atti e dei fatti sull’argomento.

Tanto premesso

da valere come Relazione dell’oggetto da trattare, considerata rilevanza ed impellenza della questione, chiediamo la CONVOCAZIONE urgente del CONSIGLIO COMUNALE sull’argomento come sopra rubricato, domandando che nel relativo fascicolo siano messi a disposizione dei Consiglieri Comunali tutti i documenti inerenti, con particolare riguardo alla copia del Protocollo sottoscritto con la Questura, della corrispondenza intercorsa con l’Ufficio prima e dopo il la sottoscrizione del Protocollo stesso .

Restiamo in attesa di riscontro e distintamente salutiamo.

 

I Consiglieri Comunali

f.to Paolo Basilico - Atri Civica    f.to Ugo Giuliani – Prima Atri
f.to Giammarco Marcone – Atri Civica
f.to Alfonso Prosperi –Prima Atri
f.to Cinzia Di Luzio – 5 Stelle