Articoli

IL FASTIDIOSO PROBLEMA DEL MANCATO INVIO DELL BOLLETTE

L' Amministrazione comunale di Atri scrive alla direzione dell’azienda acquedottistica:

Risoluzione celere del problema e riapertura dello sportello ACA ad Atri”

La riapertura dello sportello dell’ACA ad Atri e la risoluzione delle problematiche emerse dal mancato invio delle bollette ai cittadini della città ducale e del comprensorio: questo, in sintesi, il contenuto della lettera inviata al direttore dell’ACA di Pescara, Bartolomeo Di Girolamo, da parte dell’Amministrazione comunale di Atri. “Alla luce delle problematiche verificatesi in questi giorni nel territorio della città ducale e del suo comprensorio – si legge nella lettera a firma del Sindaco di Atri, Piergiorgio Ferretti - derivante dai mancati recapiti delle bollette dell’ACA degli ultimi mesi, la nostra amministrazione comunale ha messo a disposizione uno sportello al servizio dei cittadini per raccogliere istanze e farsi portavoce con gli uffici ACA delle diverse situazioni, sportello che è stato preso d’assalto dai cittadini e dalle imprese preoccupati per quanto accaduto e allarmati dal rischio di vedersi recapitare una bolletta unica, con un importo elevato. Un disservizio al quale, con la presente, chiediamo di porre rimedio prontamente valutando una rateizzazione degli importi per non gravare sulle economie delle famiglie che sono vittime dei mancati recapiti, non certo causa delle problematiche che si sono verificate”.

A seguito di questo episodio, però, - si legge ancora nella lettera - è emersa fortemente l’esigenza di ripristinare nella nostra città uno sportello dell’ACA che fino a qualche tempo fa era ospitato in un ufficio del Comune ed era al servizio non solo degli atriani, ma anche dei cittadini della valle del Fino e dei comuni limitrofi. Uno sportello che, nonostante fosse stato aperto solo pochi giorni al mese, riusciva a garantire vicinanza alle persone e a facilitare la soluzione di qualunque problema, cosa che ora risulta essere molto più complesso”.

Abbiamo deciso di rivolgerci direttamente al direttore dell’ACA – commenta il Sindaco Ferrettiperché quanto successo ha creato grande preoccupazione ai cittadini e alle imprese, come amministrazione abbiamo cercato di supportarli al meglio con i nostri uffici, ma è evidente che lo sportello ACA sul nostro territorio resta di fondamentale importanza. Un luogo dove i cittadini di Atri e del comuni del comprensorio possono recarsi per dubbi, chiarimenti e risoluzione dei problemi. Confidiamo nella risposta celere da parte del direttore Di Girolamo e in una reale attenzione a queste nostre richieste”.